FINANZIARIA: IN ARRIVO NOVITA’ SU 770 E SGRAVI COSTI CELLULARI

(AGI) – Roma, 29 nov. – In arrivo novita’ per i contribuenti che presentano la dichiarazione 770 e per i lavoratori autonomi possessori di telefoni cellulari e anche per chi paga un mutuo. Sono contenute in una serie di emendamenti alla Finanziaria presentate dal Governo alla Camera. Altre proposte di modifica riguardano l’introduzione di un bollo aggiuntivo da 1,50 euro per assegni bancari e postali, l’introduzione di un filtro per la class action e la possibilita’ di detrarre fino al 19% delle spese per gli abbonamenti metrobus sostenute per i propri figli.
Per quanto riguarda le dichiarazioni 770, dal prossimo anno la scadenza viene spostata dal 31 marzo, prevista attualmente al 31 luglio, per allinearla con le altre dichiarazioni. Quanto, invece, ai telefoni cellulari, utilizzati da imprese o da lavoratori autonomi si potra’ detrarre l’Iva per i costi sostenuti fino al 100%.
Confermando precedenti indiscrezioni di Governo, e’ prevista anche una revisione della normativa relativa alla portabilita’ dei mutui: sara’ possibile trasferire il proprio mutuo da un istituto all’altro senza costi e con procedure improntate a criteri di massima riduzione dei tempi degli adempimenti e dei costi connessi.
Il Governo ha introdotto poi nuove norme per l’espropriazione dei beni: ci saranno nuovi criteri per definire le indennita’, una cosa sara’ l’esproprio isolato di un singolo bene, un’altra cosa sara’ quello relativo a iniziative di “rilevante interesse economico-sociale”, caso in cui l’indennita’ e’ ridotta del 25%. Infine, l’Esecutivo propone anche l’immediato passaggio delle competenze di vigilanza sulle assicurazioni dall’Isvap alla Banca d’Italia e alla Consob: in altri termini si tratterebbe di una soppressione dell’istituto stesso. (AGI)
Pit/Sim/Stp